USA
26 Febbraio 1938
Salto Ostacoli

Un uomo di cavalli fuori dall’ordinario, George Morris è considerato uno dei cavalieri e istruttori che più hanno influenzato lo sport equestre, una vera leggenda che ha dato una svolta al salto ostacoli negli USA, dove è stato in grado di creare binomi straordinari. Il suo metodo si diffuse in tutto il mondo equestre, facendolo diventare una vera e propria icona. Prima di diventare uno dei più rispettati istruttori di questo settore, Morris ha rappresentato gli Stati Uniti d’America nei maggiori eventi internazionali, vincendo la medaglia d’oro a squadre ai Pan America Games nel 1959 e la medaglia d’argento di squadra alle Olimpiadi di Roma nel 1960 con Sinjon. Tra il 1958 e il 1960 ha vinto otto Nations Cups e per molti anni è stato il capo equipe della squadra Americana, portandola ad ottenere numerose medaglie e molteplici vittorie. E’ stato il direttore dell’ USET e membro esecutivo del Comitato del Salto Ostacoli.
​George Morris è un ottimo insegnante, tiene numerosi seminari in tutto il mondo ed è autore di svariati libri sulla tecnica equestre, incluso “Hunter Seat Equitation”, nel quale egli presenta il suo sistema di equitazione naturale basato sull’assetto leggero e in avanti, che divenne presto un best-seller in tutto il mondo. E’ un talent-scout di cavalli e cavalieri, con un’innata genialità nel creare binomi formidabili; la sua scuola ha creato Campioni Olimpici come Leslie Burr-Howard, Melanie Smith Taylor, Lisa Jacquin, Anne Kursinki Norman Dello Joio, Peter Leone, Chris Kappler e molti altri ancora: i più grandi campioni, amazzoni e cavalieri, sono tutti passati attraverso la sua scuola.

I miei Articoli